Skip navigation

Conoscenza dei frutti

Qual è la differenza tra il succo al 100%, il nettare e una bevanda al succo di frutta?

Il succo al 100% è un succo di frutta che è composto da “frutta liquida” al 100%, cioè senza coloranti e conservanti e senza l’aggiunta di zucchero. Tuttavia il succo di frutta può essere creato in due diversi modi. Come “succo diretto” viene descritto il succo che viene imbottigliato subito dopo la produzione oppure stoccato per l'imbottigliamento successivo. Se sulla confezione è riportato “concentrato”, al succo appena pressato viene tolta l’acqua in condizioni di sotto vuoto nel paese di produzione. Mediante la ricostituzione con acqua, il succo di frutta è ricostituito da concentrato simile a sciroppo.

Alcuni frutti contrariamente hanno livelli elevati di acidi della frutta oppure di polpa per natura e non possono venduti come succhi di frutta al 100%, ma devono essere resi commestibili con l’aggiunta di acqua e zucchero come nettare di frutta. Questi comprendono ad esempio il ribes rosso, le amarene e le banane. Il contenuto di frutta minimo del nettare di frutta è così costituito: si trova tra il 25 e il 50%, a seconda del tipo di frutta. Anche il nettare di frutta non contiene né coloranti né conservanti.

Una bevanda al succo di frutta a sua volta è destinata principalmente ad essere un dissetante fruttato, perciò è opportuno utilizzare un maggior contenuto d’acqua. Qui la frutta principalmente procura l’aroma. I succhi frizzanti vengono denominati anche “Schorle” (succo con acqua minerale) a seconda della zona. Questa bevanda è composta da succo di frutta, acqua minerale e anidride carbonica. Le materie prime di questo succo di frutta sono soggette alle stesse disposizioni del succo di frutta al 100%. Così, un succo con acqua minerale di mela di ottima qualità ha un contenuto di frutta di circa il 60%.